Esercizi (terapia fisica) per l'osteocondrosi cervicale

esercizi per l'osteocondrosi cervicale

Come parte di un trattamento complesso, ai pazienti con osteocondrosi cervicale viene prescritta una cultura fisica terapeutica (terapia fisica). I benefici dell'esercizio fisico consistono nel migliorare la circolazione sanguigna e i processi metabolici a livello dei tessuti, aumentare la mobilità articolare, aumentare la resistenza dei muscoli della schiena e del collo e la flessibilità dei legamenti. Una serie di esercizi viene selezionata da uno specialista in medicina riabilitativa, tenendo conto della storia medica di un particolare paziente. In una fase iniziale, gli esercizi vengono eseguiti rigorosamente sotto la supervisione di uno specialista, in seguito è possibile una formazione indipendente.

Il compito della terapia fisica è ripristinare la forma fisica generale e le funzioni perse di un determinato segmento, rafforzare il corsetto muscolare, rallentare i cambiamenti degenerativi-distrofici nelle strutture della colonna vertebrale e prevenire complicazioni. L'esercizio terapeutico aiuta a ridurre il dolore durante le esacerbazioni, eliminare i segni di infiammazione, aumentare il raggio di movimento della colonna vertebrale. Poiché l'osteocondrosi è uno dei processi di invecchiamento del corpo e con l'età si verifica in quasi tutti, la terapia fisica è considerata una prevenzione dell'osteocondrosi cervicale.

Tecnica di esercizio nelle diverse fasi dell'osteocondrosi cervicale

Un complesso di esercizi terapeutici per l'osteocondrosi cervicale è incluso nel programma per il trattamento della malattia durante un'esacerbazione, nella fase di recupero e per prevenire le esacerbazioni durante la remissione. A seconda della gravità dei sintomi e dei cambiamenti strutturali nei tessuti delle vertebre e dei dischi intervertebrali, il programma di allenamento consiste in esercizi attivi eseguiti direttamente dal paziente stesso e esercizi passivi eseguiti da altri o con l'ausilio di meccanismi.

La terapia fisica durante l'esacerbazione dell'osteocondrosi della regione cervicale viene eseguita sotto forma di esercizi di rilassamento e stretching senza stress sulla colonna vertebrale. Prima di iniziare le lezioni, al paziente può essere mostrato un massaggio rilassante per alleviare la tensione patologica dei muscoli paravertebrali, riscaldare i muscoli del cingolo scapolare prima dell'attività fisica. L'essenza degli esercizi è allungare la colonna vertebrale lungo l'asse per aumentare la distanza intervertebrale, ridurre il carico sui dischi e sul canale spinale e migliorare il flusso sanguigno alle vertebre cervicali.

Quando il dolore e l'infiammazione diminuiscono, la salute generale migliora, aumenta il tempo di esercizio e cambia il programma. Uno specialista in fisioterapia consiglia un esercizio più intenso per ripristinare l'attività motoria e rafforzare i muscoli della schiena e del collo. All'inizio, esercizi attivi per collo, arti e busto si alternano a esercizi rilassanti, aumentando gradualmente il carico.

Citazione di un esperto

C'è un complesso di esercizi troppo delicati selezionabili anche nell'ambito di una telemedicina, a distanza, di consulenza. Ad esempio, nella regione cervicale: esercizi leggeri volti al rilassamento.

Come eseguire correttamente gli esercizi

Gli esercizi di fisioterapia per l'osteocondrosi cervicale vengono eseguiti individualmente o in gruppo, che si formano tenendo conto del profilo della malattia. Una serie di esercizi viene selezionata da uno specialista in medicina riabilitativa. Controlla inoltre la correttezza della tecnica di esecuzione degli esercizi, la corrispondenza del carico alle capacità del paziente, la dinamica del recupero. In media, il corso di terapia fisica per l'osteocondrosi del rachide cervicale comprende da 5 a 15 sessioni, dopo di che continuano i loro studi da soli a casa.

Le lezioni di ginnastica si possono svolgere su simulatori, in piscina, in aule appositamente attrezzate per la cultura fisica, all'aria aperta. Per la terapia fisica per l'osteocondrosi cervicale, è necessario scegliere abiti larghi e comodi in modo che non stringano il collo, non limitino i movimenti.

L'esercizio non dovrebbe causare disagio e dolore. L'aumento del dolore durante l'esercizio indica una durata eccessiva dell'esercizio, un carico inadeguato, una tecnica errata. Se compaiono ancora disagio e dolore, è necessario interrompere l'esercizio.

Tutti i movimenti sono fluidi e lenti, combinati con esercizi di respirazione. L'ampiezza dei movimenti e il numero di ripetizioni vengono aumentati gradualmente, quindi vengono aggiunti i carichi di potenza. Per ottenere dinamiche positive, la regolarità delle lezioni è importante. Per il miglior effetto nel trattamento dell'osteocondrosi cervicale, è importante combinare esercizi terapeutici con terapia farmacologica, fisioterapia, agopuntura, riflessologia.

Controindicazioni alla terapia fisica

Le controindicazioni sono poche e spesso temporanee. La terapia fisica non è raccomandata nel periodo acuto del trauma, in presenza di neoplasie del midollo spinale e della colonna vertebrale, in condizioni di compressione del tessuto cerebrale, ascessi, ematomi. Gli esercizi intensivi e di carico non sono prescritti durante il periodo di esacerbazione della malattia, con dolore grave e insopportabile.

Esempi di esercizi per l'osteocondrosi cervicale

La terapia fisica per l'osteocondrosi cervicale si svolge in tre fasi: esercizi di riscaldamento, parte principale ed esercizi di rilassamento. Di seguito, a scopo informativo, sono riportati gli esercizi terapeutici più diffusi e la tecnica per la loro attuazione.

Complesso per il riscaldamento della parte superiore del cingolo scapolare

Esercizio 1. Posizione di partenza - in piedi. Le braccia sono piegate ai gomiti, le mani toccano le spalle, eseguiamo lentamente movimenti di rotazione in una direzione, quindi nella direzione opposta 10-15 volte in ciascuna direzione.

Esercizio 2. Nella posizione eretta iniziale, le braccia sono piegate all'altezza dell'articolazione del gomito, le dita sono serrate a pugno e sono all'altezza delle spalle. Al conteggio delle volte, allarghiamo le braccia ai lati, piegandoci all'articolazione del gomito, al conteggio di due, torniamo alla posizione di partenza. Ripeti l'esercizio 15-20 volte.

La parte principale della ginnastica

Esercizio 1. Posizione di partenza - sdraiato a pancia in giù. Le mani sono dritte, tese dietro la testa, appoggiate sul pavimento. Lentamente iniziamo ad alzare la testa e il busto, mentre la schiena dovrebbe essere uniforme. In questa posizione, indugiamo per un minuto, torniamo lentamente alla posizione di partenza. Ripeti l'esercizio 2-3 volte.

Esercizio 2. Piega le dita nella ciocca, attaccala alla fronte, premendo i palmi delle mani sulla fronte e con la fronte resisti ai palmi delle mani per 30 secondi. La testa e il collo sono dritti, funzionano solo i muscoli. Ripetere 5 volte. Quindi eseguire l'esercizio altre 5 volte, premendo con le mani giunte sulla parte posteriore della testa.

Esercizio 3. Rotazioni lente della testa in diverse direzioni, 10 volte ciascuna. Assicurati di non avere le vertigini. Se hai le vertigini, smetti di allenarti.

Terapia fisica rilassante

Esercizio 1. In posizione eretta, le braccia sono dritte ai lati, le spalle sono anche nella posizione corretta. A scapito dei tempi, portiamo le spalle in avanti, di due - torniamo alla posizione di partenza, "tre" - le riportiamo indietro. Ripeti l'esercizio 10 volte.

Esercizio 2. Posizione di partenza in piedi. Alza le spalle, mantieni questa posizione per alcuni secondi, abbassa e rilassati. Ripeti gli esercizi 5-10 volte.

Esempi di esercizi per il collo di Butrimov

La ginnastica di Butrimov non implica lo stesso tipo di esercizi, ogni esercizio è un'arte per mantenere e rafforzare i muscoli del rachide cervicale:

  1. Tira delicatamente il mento in avanti, quindi tiralo lentamente indietro nel collo. Questo è un movimento di allungamento dei muscoli, è importante ottenere il massimo effetto senza la comparsa di dolore.
  2. Girando la testa a sinistra e a destra, ad ogni movimento allunghiamo il collo fino all'articolazione della spalla.
  3. Girando la testa a sinistra ea destra, tirando il mento sulla spalla.
  4. Abbassiamo la testa, allunghiamo il mento al petto, allungando la regione cervicotoracica, solleviamo leggermente la parte superiore della testa, torniamo dolcemente alla posizione di partenza e portiamo indietro la testa, mentre solleviamo il mento.
  5. Girando la testa avanti e indietro, cercando di portare la testa indietro e guardare dietro di te. Lo sguardo è diretto dietro la schiena, cercando di vedere l'intera immagine dietro.
  6. Inclina la testa verso il basso, da questa posizione giriamo dolcemente la testa a sinistra, poi a destra Durante i movimenti, tiriamo la parte superiore della testa con un angolo di + - 45 gradi, lo sguardo è diretto verso l'alto.
  7. Inclina la testa lateralmente all'articolazione della spalla e allunga la parte superiore della testa. Gli esercizi vengono eseguiti alternativamente a destra, quindi alla spalla sinistra.
  8. Tiriamo la testa nel collo ed eseguiamo una rotazione circolare da una spalla all'altra: in un cerchio allunghiamo la spalla sinistra, tiriamo di nuovo la testa, allunghiamo la spalla destra. Le spalle sono dritte e rilassate.
  9. Una leggera inclinazione a sinistra ea destra, guardando a terra.

Alcuni esercizi possono essere combinati in uno. La durata media delle lezioni secondo il metodo del Dr. Butrimov è di 12-15 minuti. Fatta salva l'esecuzione regolare di esercizi ginnici, è possibile una dinamica positiva dopo 4-5 mesi. I termini di recupero sono individuali e dipendono dalle caratteristiche dello sviluppo e del decorso dell'osteocondrosi cervicale, dal trattamento concomitante, dalla corretta selezione degli esercizi e dalla loro attuazione e dallo stile di vita.