Osteocondrosi: perché si sviluppa la malattia?

L'osteocondrosi è una patologia provocata da processi degenerativi nel tessuto cartilagineo. Nella maggior parte dei casi, c'è un lavoro stabile dei dischi intervertebrali, quindi, molto spesso si parla di osteocondrosi della colonna vertebrale.

patogenesi

Prima di tutto, l'osteocondrosi è associata al fatto che una persona è in posizione eretta per lungo tempo, il che provoca un aumento del carico sulla colonna vertebrale e sui dischi intervertebrali.

Con l'età, la funzionalità dei vasi sanguigni diminuisce, la dieta diventa meno equilibrata, il corpo invecchia, il che accelera solo lo sviluppo di processi patologici.

dolore al collo con osteocondrosi

L'osteocondrosi è una malattia multifattoriale, i principali prerequisiti per lo sviluppo possono essere:

  • lavori associati a vibrazioni o in cui la posizione del corpo cambia spesso (flessione-estensione, giri, piegamenti, movimenti a scatti);
  • sollevamento pesi;
  • sovrappeso;
  • gravidanza multipla;
  • mancanza di vitamine nel corpo;
  • stile di vita sedentario;
  • dormire su un materasso morbido;
  • disturbi della postura (scoliosi);
  • instabilità delle vertebre.

L'aggravamento del processo distrofico di distruzione dei dischi può essere associato a un'intensa attività fisica (soprattutto senza riscaldamento preliminare), lesioni o patologie dello scheletro, che modificano la distribuzione del carico sulla colonna vertebrale.

Segni caratteristici di patologia

Intorpidimento e dolore, come le principali manifestazioni dell'osteocondrosi, possono essere notati in tutto il corpo o solo nella parte posteriore. Il dolore aumenta con il movimento improvviso, lo sforzo fisico, in alcuni casi quando si starnutisce o si tossisce. Il tentativo del corpo di proteggersi dal dolore porta ad un aumento della tensione muscolare e ad una capacità motoria limitata.

Se a una persona non viene dato aiuto e non viene avviato il trattamento, il dolore aumenta ancora di più, va agli arti e ne limita la mobilità. Con danni alla colonna vertebrale cervicotoracica, le braccia sono colpite, la zona lombare - gli arti inferiori.

Le manifestazioni sintomatiche differiscono a seconda di quale parte della colonna vertebrale è interessata.

Tipi e sintomi di osteocondrosi

La patologia può interessare varie parti della colonna vertebrale. Tenendo conto della localizzazione, l'osteocondrosi può svilupparsi nelle regioni cervicale (più del 25% dei casi diagnosticati), lombare (più del 50%) o toracica (12%).

L'aggravamento del processo distrofico di distruzione dei dischi può essere associato a un'intensa attività fisica (soprattutto senza riscaldamento preliminare), lesioni o patologie dello scheletro, che modificano la distribuzione del carico sulla colonna vertebrale.

Osteocondrosi del collo

Il midollo spinale, le arterie (che alimentano il cervello), i tronchi e le radici nervose (che creano una connessione neurale con le braccia, i polmoni e il cuore) passano attraverso la regione cervicale. Nel corso degli anni, soprattutto tra persone inesperte o che lavorano a lungo al computer, i movimenti del collo diventano difficili.

Sintomi caratteristici dell'osteocondrosi cervicale:

  • mal di testa e mal di cuore;
  • vertigini (possibile perdita di coscienza a breve termine, che è associata a una violazione dell'afflusso di sangue al cervello);
  • intorpidimento e dolore alle spalle o alle braccia.

Osteocondrosi della regione toracica

mal di schiena con osteocondrosi

Il dolore nell'area del torace è familiare alle persone che spesso e per lungo tempo sono impegnate nel lavoro fisico, rappresentanti di professioni "sedentaria" (architetti, designer, autisti).

I principali sintomi dell'osteocondrosi della regione toracica:

  • la sensazione di avere un "palo nel petto";
  • sensazioni dolorose nella colonna cervicale, tra le scapole . ;
  • intorpidimento delle mani (temporaneo, a lungo termine);
  • disturbi dell'udito e della vista;
  • sudorazione eccessiva;
  • mal di testa che si irradiano alla parte posteriore della testa (spesso prolungati, fino a 12 ore);
  • cali di pressione sanguigna e intracranica;
  • tachicardia e aritmia.

Una buona prevenzione dell'osteocondrosi toracica è la corretta postura.

Sintomi di osteocondrosi lombare

I disturbi di salute causati dall'osteocondrosi nella regione lombare sono i seguenti:

  • minzione frequente;
  • intorpidimento degli arti;
  • vertigini;
  • spasmi muscolari e crampi;
  • Difficoltà a muovere, inclinare e torcere il busto
  • lo sviluppo della scoliosi;
  • mal di schiena, soprattutto al mattino, subito dopo il risveglio;
  • violazione della sensibilità e del tono muscolare.

Il dolore e la sua intensità raggiungono il loro apice durante il periodo acuto del decorso della malattia. La loro durata può infastidire una persona per diversi giorni, ma a volte il dolore persiste per settimane o addirittura mesi. Con la progressione del processo patologico che si verifica nei dischi intervertebrali, la gravità dei sintomi diminuisce. Dopo 60 anni, la malattia diventa cronica, il dolore scompare.

Fasi della malattia

L'osteocondrosi è una patologia progressiva, il passaggio a ogni forma successiva avviene gradualmente. Una delle fasi - la formazione di un'ernia, si verifica quando l'anello fibroso si assottiglia. Attraverso la rottura, il nucleo sporge, le radici vengono compresse, il che porta ad un aumento del dolore e ad una diminuzione della capacità di assorbimento degli urti del disco.

Le fasi principali dello sviluppo dell'osteocondrosi:

  1. Una persona sviluppa disturbi caratteristici causati da uno sforzo fisico o da una posizione prolungata. Sul radiogramma c'è un leggero restringimento delle fessure tra le vertebre.
  2. Perdita di stabilità del disco, il tessuto cartilagineo entra nell'anello fibroso, le radici nervose vengono compresse. La radiografia mostra una diminuzione della distanza intervertebrale, spostamento delle vertebre, proliferazione del tessuto osseo.
  3. Si sviluppano ernie intervertebrali. Il disco è sempre più avanzato nel tessuto circostante. La violazione provoca danni ai nervi e ai vasi sanguigni. Il dolore aumenta, c'è intorpidimento e limitazione nel movimento degli arti.
  4. Il disco si indurisce e viene sostituito da tessuto cicatriziale. Con la fibrosi, le sporgenze ossee crescono lungo il bordo, la distanza tra le vertebre è significativamente ridotta. La mobilità della colonna vertebrale diminuisce, sembra irrigidirsi.

Diagnosi di osteocondrosi

Una diagnosi preliminare viene fatta da un medico sulla base dei reclami del paziente e dopo un esame visivo. Vengono presi in considerazione il dolore e la sensibilità in determinati punti, lo stato del tono muscolare, la gamma di movimento, la presenza di anomalie nella postura (ad esempio, i segni dello sviluppo della scoliosi).

Viene specificata la presenza di osteocondrosi e il suo stadio dopo i metodi di ricerca strumentale. Prima di tutto, viene prescritta una radiografia della colonna vertebrale di interesse.

Dopo aver esaminato le immagini, lo specialista determina:

  • se la distanza intervertebrale è diminuita;
  • se la cartilagine è esaurita;
  • quale fase è il processo patologico in corso.

Se viene rilevata un'ernia intervertebrale in un paziente, viene prescritta una risonanza magnetica. Con l'aiuto della scansione strato per strato e della visualizzazione dei tessuti molli con elevata precisione, è possibile confermare o negare una diagnosi preliminare.

Come trattare l'osteocondrosi

La terapia della malattia è a lungo termine, il compito principale è alleviare il dolore e la tensione muscolare e, dopo aver stabilito la causa provocante, fermare lo sviluppo del processo patologico.

Quale metodo di trattamento sarà il più efficace, decide lo specialista, in base ai risultati dello studio e alla gravità della patologia in corso. processi.

Farmaci per l'osteocondrosi

pillole e iniezioni per il trattamento dell'osteocondrosi

L'obiettivo principale in questo tipo di malattia è fermare il processo infiammatorio e il dolore, per alleviare lo spasmo muscolare. Questo può essere fatto usando l'ammissione del paziente:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei. Per ridurre il tono dei muscoli scheletrici, gli spasmi muscolari e la compressione delle radici nervose, lo specialista integra i preparati di FANS con miorilassanti.
  • Preparati vitaminici del gruppo B.

Il periodo di trattamento ottimale è di 7-10 giorni.

I farmaci sono spesso integrati con trattamenti topici. Unguenti/gel riscaldanti o contenenti FANS possono essere applicati sulla zona interessata, il che aiuta ad aumentare l'afflusso di sangue, il metabolismo e a fermare l'infiammazione. I rimedi esterni alleviano rapidamente il dolore, poiché il principale ingrediente attivo penetra nell'infiammazione e inizia immediatamente ad "agire".

L'assunzione di farmaci è solitamente completata da terapia fisica, massaggi, fisioterapia - terapia riflessa o manuale.

Il compito principale delle persone che soffrono di osteocondrosi è ridurre la frequenza e la gravità dei sintomi del dolore (soprattutto durante un'esacerbazione). Il rispetto delle raccomandazioni del medico, l'uso di farmaci in combinazione con esercizi di terapia fisica, aiuterà a ripristinare il normale funzionamento della colonna vertebrale ed evitare l'intervento chirurgico.